Il confronto tra i candidati a Sindaco di Ragusa e le associazioni giovanili.

RAGUSA – Elezioni Ragusa: il 24 maggio hanno vinto i giovani. L’incontro di confronto tra i giovani e i candidati di ieri sera ha regalato alle cinque associazioni promotrici (Agesci, Fse, Youpolis, Generazione Zero, FUCI) grandi soddisfazioni. Il fatto che l’auditorium della Scuola Regionale dello Sport (350 posti) fosse gremito e che altre 200 persone seguissero l’incontro da casa tramite la diretta streaming su www.elezioniragusa.it significa che i giovani sanno fare grandi cose insieme, che sanno pensare e prendersi cura della loro città con idee e proposte concrete e innovative. In un periodo storico in cui il mondo giovanile sembra lontano anni luce dall’impegno civico, un incontro come questo fa la differenza. Unico in campagna elettorale è un segno di speranza e di fiducia, i giovani tornano ad essere protagonisti, soggetto attivo, cuore pulsante della vita della polis. L’eco così forte che l’evento ha riscontrato è una conferma di quanto detto ed una speranza verso il futuro. Le cinque associazioni hanno lavorato insieme in grande sinergia, ognuno con le sue diversità ma accomunate dallo stesso spirito e dalla stessa voglia di abbattere il muro dell’indifferenza e di fare qualcosa di bello per la comunità.

Registriamo con rammarico l’assenza del candidato Cosentini, il quale, nonostante le ripetute rassicurazioni di sorta e le promesse non mantenute da parte degli organizzatori dell’evento in contemporanea, non ha forse ritenuto prioritario l’incontro a cura, per e con i giovani (Cosentini ha comunicato di non poter prendere parte per il contemporaneo impegno con il Pd). Delusione anche per l’assenza delle televisioni, attirate dal nome del senatore Corradino Mineo e rammarico per la scelta del Pd ragusano di presentare le proprie liste e il proprio programma nel giorno e allo stesso orario di una manifestazione di cui si aveva notizia da tempo, praticamente mesi. Gli altri candidati a sindaco presenti, Franco Antoci, Francesco Barone, Giovanni Iacono, Federico Piccitto ed Enrico Platania, nonostante anche loro avessero tantissimi impegni, hanno saputo cogliere l’importanza dell’evento, dando fiducia e tendendo la mano nella direzione di una collaborazione futura, salda e proficua di cui prendiamo atto. Esprimendo ancora un sentito ringraziamento ai presenti e a tutti coloro che hanno collaborato, sponsor compresi (Le Masserie, La Rosada, Girò, Legnami Guastella, Onoranze Funebri Carmelo Gulino, Radio Franco e media partner MediaLive) le cinque associazioni sottolineano che il loro impegno non finisce qui: “Continueremo con la stessa grinta e lo stesso entusiasmo, perché noi abbiamo bisogno di Ragusa e Ragusa ha bisogno di noi”. Al termine dell’incontro a ciascun candidato è stata consegnata la carta programmatica contenente dieci punti che sono stati elaborati dai gruppi di lavoro costituiti all’interno delle associazioni e che offre un ventaglio di proposte che si chiede di inserire nell’azione di governo da sindaco della città.