Servizio Civile: Gli assessori Iacono e Arezzo e il delegato Digrandi presentano i nuovi progetti

Per il terzo anno consecutivo il Comune di Ragusa con la collaborazione dell’Associazione Servizio civile e Sostegno Disabili, potrà offrire ai giovani una opportunità di Servizio Civile presso le proprie strutture.
“Il progetto “Ragusa cresce in cultura” – spiega l’Assessore allo Sviluppo di Comunità Giovanni Iacono – impegnerà in diverse attività 42 giovani fra i 18 e 28 anni di età. Ancora una volta i giovani potranno essere partecipi del miglioramento della propria città, maturare un’esperienza di cittadinanza attiva e toccare con mano il funzionamento della pubblica amministrazione. I ragazzi collaboreranno con gli Assessorati allo Sviluppo di Comunità, alle Politiche sociali, Alla Cultura e Turismo, alle Politiche Giovanili. Saranno impegnati preso le sedi di Corso Italia (Municipio – Sviluppo di Comunità), Segretariato sociale (Via M. Spadola), Biblioteca comunale, Settore Urbanistica (Piazza San Giovanni – ufficio Tecnico), Ufficio turistico (zona artigianale), Castello Donnafugata, Infotourist.
Al momento della domanda gli interessati sceglieranno per quale sede partecipare alla selezione, e successivamente alle attività”.
Viva soddisfazione viene espressa anche da parte dell’assessore alla Cultura, Clorinda Arezzo e del delegato alle politiche giovanili Simone Digrandi, che sottolineano quanto sia importante coinvolgere i giovani nelle politiche culturali dell’Ente.
I buoni risultati raggiunti nei primi due anni, sottolineano il presidente di ASSOD, Paolo Santoro, e il progettista degli interventi, Filippo Spadola, ci spingono a fare ancora di più e meglio.
È possibile presntare le candidature entro il 22 gennaio 2022.
Informazioni dettagliate e bando si possono trovare sul sito di Assod https://www.assod.org/

Sul sito del Comune di Ragusa https://www.comune.ragusa.gov.it/

Sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale https://www.politichegiovanili.gov.it/

Le candidature devono essere presentate attraverso la piattaforma DOL https://domandaonline.serviziocivile.it
È a disposizione anche il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it
L’informagiovani comunale inoltre, ha anche attivato uno sportello di ascolto dedicato al servizio civile, Su instagram (@informagiovaniragusa), sul sito web dell’ente (apposita sezione) o al desk del Palazzo Comunale, secondo piano, dal lunedi’ al venerdi’ 9.00-13.00 e 15.00-19.00, in presenza o anche telefonicamente al numero 0932 676266 e via mail: informagiovani@comune.ragusa.gov.it

Una postazione di bookcrossing al Centro Commerciale Culturale

La bellezza di potersi scambiare emozioni tramite un libro che è stato già “vissuto”, e che si lascia libero di vagare per la città. L’Assessore alla Cultura Clorinda Arezzo e il delegato alle Politiche giovanili Simone Digrandi comunicano che l’11 dicembre prossimo, alle ore 17.00, si inaugurerà una postazione di “bookcrossing” presso le Aule Studio del Centro Commerciale Culturale.
Ma cos’è il bookcrossing? In parole molto semplici, tramite questa postazione si avrà la possibilità di lasciare un libro o di prenderne uno tra quelli messi a disposizione dagli altri utenti. Quasi a creare un incrocio – crossing, appunto – nella vita dei libri, che dovranno avere, sulla loro prima pagina, una sorta di dedica/motivazione per cui leggerlo, scritto da chi quel libro lo ha completato e vuole condividerlo, rendendolo un dono ancora più importante.
“L’iniziativa” spiega Simone Digrandi, “nasce quasi per caso, dietro il suggerimento di una ragazza che usufruisce delle aule studio – che ogni giorno, compresi i festivi, accolgono diversi ragazzi per studio o smart working – e che per la sua bellezza e semplicità non poteva non essere proposta all’Amministrazione, che l’ha fatta subito sua. Ho proposto inoltre, a seguito di una idea condivisa dalla famiglia, di “dedicare” questa attività a Simone Cavarra, giovane ragusano innamorato della cultura, scomparso prematuramente diverso tempo fa. Simone esprimeva la sua visione della vita nei componimenti poetici per lo più inediti, ritrovati postumi nei suoi quaderni o pubblicati sui Forum online della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania. Studente sensibile e appassionato lettore, ha lasciato un’interessante raccolta di libri e una discografia, a testimonianza della sua passione per la letteratura e la musica”.
L’iniziativa verrà inaugurata come detto sabato 11 dicembre alle 17 alla presenza anche del Sindaco Peppe Cassì, dei genitori di Simone Cavarra e di tutti coloro che, al momento, vorranno essere presenti ed arricchire la postazione con i primi libri: sarà possibile usufruire di questo servizio in qualsiasi momento, durante gli orari di apertura del Centro.