Sarà a Napoli l’evento finale del progetto sulle politiche giovanili “S.T.I.M.A.”

Prosegue, dopo le tappe itineranti locali tra cui quella di Ragusa, il progetto nazionale sulle politiche giovanili “S.T.I.M.A. – Siamo tutti Importanti e Meritevoli di Ascolto” finanziato dal programma europeo Erasmus+ e implementato dall’Agenzia per la Promozione dei Giovani.

Dopo la tre giorni che ha visto quindici ragazzi formarsi a Ragusa sul mondo della partecipazione giovanile e i suoi strumenti, contemporaneamente ad altrettanti eventi in diverse parti d’Italia, dal 2 all’8 maggio prossimi a Napoli si terrà l’evento finale, ovvero la “Conferenza sul Futuro delle Politiche Giovanili”, nel corso della quale giovani provenienti da tutte le tappe locali, e chi vorrà unirsi, si confronteranno per promuovere lo scambio di buone pratiche sulla partecipazione giovanile fra territori diversi, il dialogo e l’incontro tra giovani provenienti da realtà distanti, ma simili, nonché la pianificazione di ulteriori azioni di promozione della partecipazione

giovanile da parte dei partecipanti al progetto. Sono previsti infatti anche dei momenti particolarmente importanti, tra cui un confronto con la Ministra Fabiana Dadone.

“Ai primi di aprile, portando qui una delle tappe locali del progetto – spiega il delegato alle Politiche Giovanili Simone Digrandi – abbiamo promosso una bellissima tre giorni, durante la quale i ragazzi, provenienti praticamente da tutte le parti della nostra Provincia, hanno conosciuto tanti strumenti e lavorato sulla predisposizione di politiche pubbliche a loro dedicate, confrontandosi tra di loro ma anche con diversi decisori locali”, “la conferenza di Napoli, che prevede anche la partecipazione della Ministra Dadone, sarà certamente un’altro momento importante, anche perchè tanti ragazzi di territori diversi potranno confrontarsi e maturare un nuovo, e bellissimo, modo di impegnarsi per i propri coetanei e per il proprio territorio”

E’ ancora possibile, anche per chi non ha partecipato alle tappe locali del progetto, unirsi alla delegazione in partenza da Ragusa (formata da alcuni partecipanti della tappa locale insieme, nei tre giorni finali, all’Assessore Clorinda Arezzo e al delegato Simone Digrandi) e presentare istanza di partecipazione, per la quale non è richiesta nessuna quota. Tutti i costi per vitto, alloggio e attività sono infatti coperti dal programma Erasmus+; è previsto anche un rimborso per le spese di viaggio. Per il modulo di candidatura alla tappa nazionale e per tutte le informazioni è possibile consultare l’apposito spazio all’interno della sezione “opportunità” dell’informagiovani comunale sul sito dell’Ente, oppure contattare l’informagiovani su Instagram (@informagiovaniragusa) o tramite mail informagiovani@comune.ragusa.it.